Pregate per Cuba

Pregate per i funzionari governativi che si oppongono al Vangelo, affinché permettano ai credenti di condividerlo liberamente.

CONOSCERE CUBA:
Categoria: limitazione religiosa
Descrizione: Negli anni passati, gli “spiriti rivoluzionari” in declino si sono rianimati. Molti si sono nuovamente impegnati con ideologie nazionaliste e comuniste degli anni ’50. I Cubani rimangono poveri con un Governo che si intromette in ogni aspetto della loro vita.
Maggioranza religiosa: La maggior parte dei Cubani è atea, anche se un numero significante di Afro-cubani pratica la Santeria.
Persecutori: Il Governo perseguita sistematicamente i cristiani.

Cosa significa essere cristiani a Cuba: A causa della preoccupazione per la propria reputazione internazionale il Governo cubano ha dovuto cambiare le tattiche di persecuzione sui Cristiani. I leader cristiani vengono spesso “convocati” per incontri con i funzionari governativi, o imprigionati per 48 ore per far loro pressione. Le chiese sono demolite da bande assoldate, così il Governo può negare ogni responsabilità. Le chiese sono edifici sotto sequestro, e nel Paese non ne hanno più costruite di nuove dopo la Rivoluzione. Molti credenti si incontrano in chiese clandestine non autorizzate, spesso estensioni dell’abitazione del Pastore o strutture nascoste nel cortile sul retro. La chiesa continua a crescere grazie all’evangelismo attivo, ma secondo una stima delle autorità oltre un milione dei credenti non ha mai posseduto una Bibbia. Anche se il governo di Cuba nega di imprigionare cristiani per la propria fede, molti sono così strettamente sorvegliati da essere effettivamente prigionieri in casa propria. Inoltre, ai cristiani sono spesso negati posti di lavoro e opportunità educative.
Accesso alla Bibbia: L’accesso alla Bibbia è limitato. Due anni fa, Cuba ha permesso la compravendita legale di Bibbie solo ai membri dell’organizzazione ecumenica della chiesa protestante. Sull’isola non ci sono librerie cristiane. Le Bibbie possono costare fino a un terzo dello stipendio mensile di un lavoratore, perciò la maggior parte della gente non se le può permettere. Anche la loro distribuzione è fortemente ostacolata.
Il lavoro della MCP: La MCP distribuisce Bibbie e sostiene i programmi per i giovani e l’evangelismo.